Categorie
Uncategorized

Assistenza e manutenzione autocarro

Gli autocarri sono dei mezzi molto preziosi per le imprese, come dimostrano le numerose accortezze che il personale deve tenere conto per questi strumenti. Fare una continua assistenza e manutenzione all’autocarro è un modo per proteggere in primis sé stessi ma anche gli altri, perché in caso di incidente con un veicolo di queste dimensioni, le conseguenze saranno enormi.

Per evitare problemi è consigliabile avere un piccolo kit di pronto intervento che possa aiutare il proprio mezzo a ripartire in poco e breve tempo. Quando si tratta di questi veicoli, solitamente, scrive il team di assistenza gestito da Mirko Ravicini, la manutenzione viene effettuata almeno una volta al mese in qualche officina specializzata. Questo è dovuto al continuo aumento di incidenti che sono causati da una scarsa manutenzione e da vari malfunzionamenti. Una delle prime cose da fare dopo un lungo tragitto con l’autocarro è quella riguardante la pulizia: a volta non basta azionare semplicemente i tergicristalli per avere un parabrezza limpido, è consigliabile infatti utilizzare delle spazzole antigraffio o delle spugne, che ormai sono disponibili in diverse tipologie. 

Ci sono degli oggetti che non devono mancare in nessun caso a bordo di un autocarro: guanti, occhiali e tuta da lavoro. Per effettuare la manutenzione e l’assistenza di questi veicoli si deve prestare la massima attenzione, specialmente quando si ha a che fare con il motore. Per questo motivo esiste un protocollo di sicurezza per bloccare il cassone, evitando possibili scosse elettriche o lo schiacciamento per la sua improvvisa chiusura. La manutenzione dell’autocarro solitamente inizia con una ispezione generale: controllo dei freni, dei fari, i tergicristalli, le frecce, il livello d’olio e il funzionamento degli specchietti. Attenzione rivolta soprattutto nella cabina, dove non devono essere presenti degli oggetti che, in caso di qualche buca o vibrazione, possano infilarsi tra i pedali creando una situazione molto rischiosa. È importante controllare gli pneumatici, sia il battistrada che la pressione, per non avere spiacevoli sorprese durante il tragitto. 

Leggi anche:

Per effettuare un’assistenza e una manutenzione maggiore dell’autocarro è consigliabile avere anche una cassetta degli attrezzi con vari utensili, come il cacciavite e le chiavi, naturalmente di diversa misura. Indispensabile anche gli ingrassatori, ottimi per poter lavorare sugli ingranaggi e sul motore. È altamente raccomandato avere anche attrezzi elettrici, come il compressore, ideale per tenere sotto controllo i propri pneumatici, e i vari avvitatori, per fissare in pochi attimi i bulloni o gli ingranaggi che creano problemi. 

OGNI QUANTO FARE MANUTENZIONE AUTOCARRO?

La manutenzione di un autocarro, come di qualsiasi veicolo, è periodica, infatti esiste la manutenzione ordinaria e straordinaria: nella prima si intendono tutte quelle piccole operazioni che si riassumono nel “tagliando”, come il cambio dell’olio. Quando invece viene effettuata una manutenzione straordinaria solitamente è perché il veicolo ha subito qualche urto o ha bisogno della sostituzione di un pezzo. Questi interventi devono essere sempre effettuati da officine specializzate o da aziende di servizi come Abruzzoservizi di Mirko Ravicini, cercando di evitare il fai da te perché potrebbe solamente peggiorare la situazione. Per questa ragione negli anni si sono sviluppate diverse officine specializzate per risolvere qualsiasi piccolo grattacapo, anche perché i meccanici sono in grado di reperire più facilmente il materiale necessario, soprattutto se si tratta di autocarri e veicoli industriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *