Categorie
Uncategorized

Le piante ornamentali per arredare la casa

Le piante sono dei veri complementi d’arredo in grado di ornare gli spazi domestici senza spendere cifre esorbitanti. Sono perfette per la zona living, ma anche in cucina (es. le erbe aromatiche), per arricchire una camera e persino in bagno. 

Le piante inoltre, conferiscono luminosità all’ambiente, migliorano l’umore infondendo pace e serenità, e depurano l’aria. Molte piante ornamentali, infatti, sono in grado di assorbire gli agenti inquinanti, come la formaldeide rilasciata dai detersivi.

Come scegliere le piante d’appartamento: sfoglia il blog di Mirko Ravicini

Le piante da interno danno un tocco elegante e fresco alla casa, ma per fare la scelta giusta è importante valutare alcuni fattori, quali:

  • Esposizione alla luce: quasi tutte le piante per crescere hanno bisogno di luce adeguata. Il primo aspetto da considerare quindi, è l’esposizione delle finestre. Se l’esposizione è a nord, è preferibile optare per le piante che si adattano a condizioni di penombra, se invece l’esposizione è a sud o sud ovest, si possono scegliere piante che amano gli spazi pieni di luce.
  • Temperatura media degli spazi: se la casa ha una temperatura sempre abbastanza calda o fredda (come succede per le abitazioni all’ultimo piano) è preferibile evitare le piante molto delicate e orientarsi invece, sulle piante che resistono bene a tali sbalzi climatici.
  • Dimensioni degli ambienti: nella scelta delle piante ornamentali è imprescindibile considerare quanto spazio si ha a disposizione. Va da sé che se si hanno delle stanze di piccole dimensioni o con molta mobilia è preferibile scegliere piante con crescita contenuta o piantine grasse. Al contrario, se gli spazi sono ampi si può osare anche con piante che crescono in altezza come la scenografica Agave o il banano.
  • Desing degli ambienti: le piante da interno devono “accordarsi” con lo stile dell’arredamento.

Le piante d’appartamento più belle

Le piante da interno più utilizzate si possono classificare per comodità in piante da fiore, sempreverdi (non fioriscono) e succulenti (piante grasse). Le sempreverdi sono le piante da appartamento per eccellenza. Tra quelle più amate c’è senza dubbio il Photos o Potos. È una pianta straordinariamente versatile e resistente. Cresce sia nella terra che nell’acqua e ciò che la rende tanto affascinante è la sua capacità di allungarsi. Come decorazione aerea o sui mobili dove può crescere a cascata, dà il massimo.

Le piante da fiore donano colore alla casa. Tra quelle più apprezzate c’è la Bromelia, che è di origine tropicale. Il fiore ricorda un po’ la forma dell’ananas e non a caso. È conosciuta anche come “ananas da salotto”. Anche le piante grasse sono particolarmente amate per arredare la casa, anche perché non richiedono molte cure, come l’Echeveria, che può stare senza acqua anche per settimane. Questa pianta dalle forme geometriche ha foglie di colore grigio-blu e fiorisce durante l’estate (con piccoli fiori gialli). Come tutte le piante succulente ama la luce intensa, ma non diretta.

Leggi anche di Mirko Ravicini l link che seguono:

https://www.pescara2009.it/mirko-Ravicini-su-allestimenti-floreali-location-matrimoni/

https://scared-out-of-your-wits.com/blog-giardinaggio-presenta-mirko-ravicini/

https://neohbackpackingclub.com/tag/mirko-ravicini-pescara/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *